Stampa questa pagina

Lockheed/GD F-16B Fighting Falcon - 23° Gruppo AMI

  22 Dicembre 2015
Vota questo articolo
(1 Vota)

Lockheed/GD F-16B Fighting Falcon - Kit Italeri - Scala 1/72

23° Gruppo del 5° Stormo di base a Cervia 2005/2006

 

Discreto kit della casa Italeri, che fornisce il velivolo con opzione mono e biposto. Il biposto è riconducibile al 23° Gruppo  del 5° Stormo, quello che poi andremo a realizzare in questo articolo. Poi abbiamo altre cinque opzioni, tutte monoposto una per tipo USAF, AMI italiana (18° Gruppo), Venezuela (16° Grupo de Caza), olandese (commemorativo del 323° Squadron) e belga (1. Escadrille del 1° Smaldeel) e due versioni statunitensi.

  

  

Per l’occasione ho preso delle fotoincisioni della Eduard (colorate) per kit Hasegawa, quindi da adattare un attimo e i seggiolini della Pavla. Le fotoincisioni sono ottime, ma danno alcuni problemi con questo kit Italeri. Infatti il cruscotto anteriore è più lungo e squadrato diversamente e bisogna “appoggiarsi” su quello italeri, oltre a eliminare parte del fondo del pavimento della cabina per farlo stare in sede. I sedili Pavla, rispetto al kit Italeri risultano più grandi, e quando si va a chiudere il cockpit, toccano sul vetrino facendolo rimanere rialzato. In oltre sono più larghi e bisogna limare leggermente le pareti del cockpit. Alla fine con alcuni aggiustamenti tutto va per il verso giusto.

Alla fine pecca di tutto ciò, è che Italeri non da la possibilità di lasciare il vetro aperto, quindi tanto lavoro per nulla, almeno che qualcuno voglia fare delle modifiche per realizzare il kit con il cockpit aperto.

  

  

Una volta chiusa la fusoliera sena alcun problema, sistemata la parte sopra del cockpit e posizionate le ali, ho usato un po’ di stucco nel raccordo alare e lungo il bordo del cockpit. Per il resto non ho avuto alcun bisogno di altri interventi correttivi. Ho usato qualche piccolo pesetto davanti al posto di pilotaggio, ma poca cosa visto che poi posso usare anche il radome del velivolo.

  

  

Dopo un preshading con del nero, sono passato alla colorazione del velivolo, da prima con del grigio FS 36270 (Gunze H 306) e poi con il grigio scuro. Mancando del FS 36375 (Gunze H 308), ho impiegato il Gunze H 32, schiarito poi con passate leggere e localizzate con del Gunze H68 e a finire con il Gunze H 331 per evidenziare l’interno delle pannellature. Anche sul grigio chiaro H 306 poi ho schiarito gli interni delle pannellature con del Gunze H 53.

  

 

Posizionati i carrelli con ruote e serbatoio centrale, ho visto che il velivolo era ben bilanciato, quindi non è servito usare alcun peso sul radome. Radome colorato con il Grigio FS 36320 (Gunze H 307) come la parte finale della coda, dove andrà posizionata l’insegna del reparto.

Consueti passaggi di trasparente lucido (Gunze H 30), posizionamento decal, nuovo passaggio di trasparente, lavaggio ad olio con il Bruno Van Dick e quindi trasparente opaco (Gunze H 20).

  

  

  

  

  

  

Buon modellismo a Tutti

Roberto "Cima" Cimarosti

Joomla SEF URLs by Artio