Articoli filtrati per data: Maggio 2020
31 Maggio 2020 Sci fi

Gollum

Gollum - kit Autocostruito

"Il Signore degli Anelli"

Chi non conosce il Gollum, un essere abbietto con una doppia identità reso tale dall'unico anello.

Una figura imprescindibile ne "Il signore degli anelli".

Navigando in rete cercando un modello da stampare nel sito Thingiverse, mi sono imbattuto in un modello realizzato da "SavageWarlord".

Un busto molto interessante.

Non ho resistito, lo ho scaricato e una volta terminate le attività preparatorie, lo ho dato alle stampe.

 Modello in fase di stampa

Dopo qualche ora ho potuto ammirare il prodotto finito e iniziare a dipingere lo sguardo.

Il modello stampato   Base per gli occhi   occhi quasi finiti

Una serie di marroni ad aerografo (non ricordo nemmeno quante gradazioni siano) mi hanno permesso di dare alla pelle una colorazione similare a quella dell'originale.

pittura 1   pittura 2  pittura 3

   pittura 4   pittura 5 

  pittura 6   pittura 7

Qualche filo di stoppa ad emulare i quattro capelli attaccati sul capo, una mano di vernice e il busto è terminato in vetrina, in attesa della prossima mostra.

finito 1   finito 2   finito 3  

finito 4   finito 5   finito 6

Buon modellismo a tutti

Mauro Scarpa "Mauro"

 

Dornier Do.217J-1 - Kit Italeri - Scala 1/72

235^ Squadriglia CN del 60° Gruppo del 41° Stormo CN - Lonate Pozzolo nel luglio 1943.

 
  
 
  
 
  
 
Il Dornier Do 217 era un bombardiere bimotore multiruolo ad ala alta prodotto dall'azienda tedesca Dornier-Werke dalla fine degli anni trenta ed impiegato principalmente dalla Luftwaffe durante la seconda guerra mondiale.
La prima versione da caccia notturna fu la Do 217 J-1, apparsa alla fine del 1941. L'aereo era in sostanza identico al modello da bombardamento E-2. L'unica differenza consisteva nel muso, che era completamente di metallo, nella presenza del radar, e nel potente armamento: quattro cannoni da 20 millimetri e quattro mitragliatrici da 7,9. Quasi nello stesso periodo venne introdotta un'altra versione, la Do 217 N. La differenza principale consisteva nei motori in linea Daimler Benz al posto dei BMW radiali. In totale, vennero trasformati in caccia notturni 364 bombardieri diurni.
  
 
  
 
  
 
  
 
La Regia Aeronautica ricevette dodici Do 217, tra il settembre 1942 ed il giugno 1943, delle versioni J-1 e J-2 da caccia notturna. Soltanto un'unità italiana venne equipaggiata con i caccia notturni dalla Dornier: la 235ª Squadriglia del 60º Gruppo (41º Stormo B.T.), comandata dal capitano Aramis Ammannato. L'unità, prima basata a Treviso-San Giuseppe, si trasferì sul più adeguato impianto di Lonate Pozzolo, il 21 ottobre 1943. A causa dell'addestramento frettoloso, dell'usura delle prime macchine consegnate, degli impianti radar ormai logori, l'unità in quasi un anno di attività riuscì ad abbattere soltanto un aereo, quando, nella notte del 16-17 luglio 1943, il capitano Ammannato, con un Do 217 J-1 sprovvisto di radar, intercettò un Avro Lancaster della RAF, di ritorno dal bombardamento della centrale idroelettrica di Cislago (vicino Varese). Il bombardiere inglese precipitò sulle rive del Ticino, presso Vigevano. Il 31 luglio 1943, la squadriglia aveva in dotazione ancora 11 Do 217, cinque operativi e gli altri sei in riparazione o non impiegabili.
 
  
 
  
 
  
 
  
 
  
 
Buon Modellismo a Tutti
Roberto Cimarosti "Cima"

Carro M106 - Kit - Scala 1/35

Brigata Garibaldi dell'Esercito Italiano - Operazione KFOR durante il 1999

 
L'M106 è una variante del veicolo trasporto truppe (VTT) M113 completamente cingolato progettato negli anni cinquanta, con in mente la possibilità di ospitare una squadra di fanteria completamente equipaggiata e di fornire alle truppe l'appoggio di fuoco ravvicinato.
 
  
 
  
 
L'M106 costituisce la variante portamortaio armata con un mortaio da fanteria da 107 mm o da 120 mm che spara attraverso il portellone sul tetto, allargato, con un campo di tiro di 90°.
Nell'Esercito Italiano era armato con mortaio da 120 mm in dotazione ai reparti di fanteria meccanizzata o nei battaglioni meccanizzati dei bersaglieri, ove sono stati progressivamente sostituiti dalla versione portamortaio del Freccia.
 
  
 
  
 
Buon Modellismo a Tutti
Gianluca Pavanetto "Pava"

10.5 cm leFH18/40 - Kit AFV Club - Scala 1/35

Africa 1942

 
Il cannone leFH 18/40 da 10,5 cm (leichte Feldhaubitze - obice da campo leggero) era un obice leggero tedesco usato nella seconda guerra mondiale.
Il leFH 18/40 da 10,5 cm integrava il leFH 18 da 10,5 cm e il leFH 18M da 10,5 cm come obice da campo standard divisionale, usato durante la seconda guerra mondiale.
 
  
 
  
 
È stato progettato nel tentativo di alleggerire il peso del pezzo di artiglieria da 105 mm e renderlo più facile da produrre. Generalmente non equipaggiò battaglioni di artiglieria indipendenti fino a dopo la Battaglia di Stalingrado nel 1943. Alcuni furono anche esportati in Finlandia, dove erano conosciuti come 105 H 33-40. L'esercito rumeno acquistò un certo numero di leFH 18/40 nel 1943, per compensare le perdite di artiglieria subite durante la battaglia di Stalingrado.
 
  
 
  
 
Buon Modellismo a Tutti
Luca Zampieri "Zampy"

Flugzeugabwehrkanone 28 (Flak 28 4 cm) - Kit AFV Club - Scala 1/35

Germania 1942

Il Flugzeugabwehrkanone 28 era un cannone antiaereo tedesco derivante dal famoso Bofors 40 costruito su licenza in Germania.

  

  

  

Il Bofors da 40 mm è un cannone prodotto dalla Bofors nonché una delle armi antiaeree più diffuse durante il XX secolo, ancora oggi in servizio presso varie forze armate.
La sua progettazione iniziò nel 1928 su specifica della Marina Svedese che intendeva avere un sostituto al cannone Vickers da 40/39mm anche in relazione agli sviluppi dell'arma aerea.

Ebbe una tale diffusione da essere impiegato da tutti gli eserciti del mondo anche dopo la fine della II^ G.M., venendo impiegato ancora in guerra in molte occasioni come la Guerra delle Falkland nel 1982.

  

  

  

  

Buon Modellismo a Tutti

Luca Zampieri "Zampy"

LTV A-7D Corsair II - Kit Fujimi - Scala 1/72

74th Tactical Fighter Squadron del 23rd TFS dell'USAF - England AFB 1976

Un anno dopo la fine della II^ G.M., il 74th Fighter Squadron venne disattivato, per essere poi ricostituito qualche mese dopo nell'ottobre del 1946 con i Republic P-47 Thunderbolt. Verrà nuovamente disattivato nel 1949, per essere ricostituito e disattivato ancora nei mesi seguenti.

  

  

Ricostituito il 18 maggio del 1972 come 23th Tactical Fighter Squadron, fu riattivato il 1° luglio dello stesso anno, ricevendo in dotazione gli LTV A-7D Corsair II, con base operativa a England AFB in Louisiana (codici di coda EL), operando con questo velivolo fino al 1981, anno in cui il reparto transita sui nuovi Fairchild A-10A Thunderbolt II.

  

  

Buon Modellismo a Tutti

Luca Zampieri "Zampy"

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

CONDIVIDI

FacebookTwitter

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:322
Questo Mese10828
Visite Totali3134061