North American P-51K Mustang - Hasegawa - 1/72

  18 Settembre 2012

North American P-51K Mustang - kit Hasegawa - scala 1/72

Fuerza Aérea de Nigaragua

Il North American P-51 Mustang, prodotto a partire dal 1941, è stato uno dei più versatili caccia americani della seconda guerra mondiale, durante la quale fu schierato sul fronte Europeo per contrapporsi agli aerei della Luftwaffe e su quello del Pacifico. Fu impiegato prevalentemente come caccia di scorta alle formazioni di bombardieri Boeing B-17, ma anche come caccia bombardiere. Venne impiegato anche nella prima fase della guerra di Corea, nonostante fosse stato ormai superato dai primi aerei con motore a getto. In alcune forze aeree rimase in servizio fino ai primi anni ottanta. Progettato da Edgar Schmued, costruito e fatto volare in appena 117 giorni, il P-51 fu il programma per un aereo da caccia più importante della storia. Questo aereo nelle ultime versioni toccò i limiti massimi che potevano essere raggiunti da una macchina con motore a pistoni. Fu il prodotto di due tecnologie d'avanguardia: quella dell'industria aeronautica statunitense e quella dell'industria motoristica britannica. Tra i pochi a non essere soddisfatti dell'aereo ci furono i sovietici. Il Mustang fu l'unico tipo di caccia che l'Urss rifiutò di acquisire con la legge Affitti & Prestiti. Dopo accurati test di volo, l'aeronautica sovietica (Voenno-Vozdushnye Sily - VVS) lo considerò inferiore ai contemporanei caccia sovietici e tedeschi e relegò gli esemplari acquisiti per i test nelle scuole di volo. Ma altrove il Mustang fu accolto con favore: ne furono costruiti 15.586 esemplari che operarono (durante la seconda guerra mondiale) nelle forze aeree di Australia, Canada, Cina, Gran Bretagna (RAF), Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Stati Uniti (AAC/AAF), Sud Africa e Unione Sovietica. Restò in servizio dopo il conflitto in molti paesi. È considerato come uno degli aerei più aerodinamici della II G.M. soprattutto per il suo profilo laminare delle ali. Ancora oggi molti esemplari privati sono in perfette condizioni di volo nei vari Musei volanti statunitensi.

IL MODELLO

La versione realizzata rappresenta la versione P-51K, derivata dal P-51D, versione totalmente matura del P-51, prodotta in oltre 7.700 esemplari; solo 285 vennero ceduti alla RAF. Era dotata di 6 mitragliatrici da 12,7 mm, una maggiore capacità di carburante, tettuccio e fusoliera riprogettati ed una autonomia massima portata a 3.350 km, circa 8 ore e 30 minuti di volo, con l'elica Aereoproducts e prodotto in 1.500 esemplari, di cui ben 593 ceduti alla RAF.

Avevo voglia di fare un modello veloce e senza perdermi troppo in dettagli, quindi dal magazzino ho pescato questa scatolina dell’Hasegawa…pur convinto che la scala migliore per i Warbirds della II Guerra Mondiale sia l’1/48 devo dire che il “piccolino” non è male; pur essendo un modello non di “primo pelo” le stampate sono in plastica fine e tutte incise in negativo.

Le decals permettono di fare un modello USAAF oppure uno della FAA britannica, ma io conservavo un’ottima selezione di decals Aztec per riprodurre qualche modello appartenente a Forze Aeree del Centro America, che utilizzarono il velivolo anche dopo la Guerra, infatti il mio modello rappresenta un esemplare delle Forze Aeree del Nicaragua.

Come la maggior parte degli Hase il modello si monta tranquillamente, forse risente un po’dell’età in alcune parti, specie nella giunzione ali-fusoliera, che richiedono un po’di stucco, ma sono cose facilmente superabili, occhio a far uscire bene i condotti di scarico del motore perché tendono a “sparire” un po’all’interno, magari si può aggiungere un leggero spessore col plasticard.

La colorazione è avvenuta con le bombolette Tamiya, dato che intendevo riprodurre un esemplare in NM, quindi unna bella passata col nero, e poi via di Bare Silver Metal!

Un po’di sporcature qui e là col carboncino ed il set Tamiya e poi la posa delle poche decals, cosa che per un modello così piccolo è manna dal cielo.

Un bel passaggio di trasparente lucido ed ecco pronto il modello, una cosa alternativa e rilassante!

Buon modellismo a tutti!

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

CONDIVIDI

FacebookTwitter

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:128
Questo Mese1500
Visite Totali2920635